DESIGN DEI SERVIZI DIGITALI IN SANITÀ

“Dalla molecola all’algoritmo” – Ciclo di incontri formativi in modalità ibrida: digitale e fisica

Il progetto “Design dei servizi digitali in Sanità” ha come scopo quello di far condividere tra le imprese che operano nell’area healthcare e gli enti e le istituzioni del SSN criteri e strumenti per valutare il “valore” apportato alle cure e/o ai processi organizzativi dai diversi strumenti digitali.

L’innovazione digitale nella sanità in Italia è oggi bloccata perché il Sistema Sanitario non riconosce e non remunera il valore aggiunto della digitalizzazione nella cura dei pazienti e così le imprese healthcare non investono quanto potrebbero nella ricerca e sviluppo dei cosiddetti ‘devices digitali’.

Mancano competenze diffuse nell’implementazione, ottimizzazione e valutazione dei servizi digitali, né si è ancora manifestato un sistema per l’evoluzione digitale della sanità ben calibrato tra le sperimentazioni locali, su piccola scala, e le iniziative nazionali. Non si vedono ancora concretamente quei cambiamenti in grado di riconciliare gli sforzi in atto per la modernizzazione delle infrastrutture esistenti, ad esempio la loro interoperabilità, e il recepimento delle ormai numerose innovazioni tecnologiche già disponibili sul mercato.

L’uso di grandi dati e algoritmi serve per la governance sanitaria perché fornisce un aiuto per le azioni di prevedere, prevenire, pianificare e implementare. Validi algoritmi possono rafforzare la governance clinica e ottimizzare le risorse disponibili, tuttavia i decisori politici appaiono spesso impreparati e il management troppo concentrato sulla gestione ordinaria e sulle risposte all’emergenza.

“Don’t worry about what anybody else is going to do.
The best way to predict the future is to invent it”

Alan Kay

Il cambiamento è ormai a portata di mano e consiste nella rinnovata e diffusa possibilità di cure di precisione basate su evidenze che si aggiornano in tempo reale, grazie all’uso di dati che provengono dal mondo reale: un flusso continuo di parametri fisici, comportamenti individuali di fronte alla malattia, abitudini quotidiane e stili di vita dei pazienti e dei caregiver.

Vari strumenti digitali oggi disponibili sono in grado di produrre servizi da impiegare insieme ad un farmaco o ad un dispositivo medico per aumentarne l’efficacia ed estenderne l’utilità.

Un servizio digitale collegato ad un farmaco o a un dispositivo medico diviene così un integratore della terapia tradizionale modificandone gli esiti e aggiungendo valore per pazienti, curanti e sistema sanitario nel suo complesso.

LE TAPPE DEL PROGETTO

PRIMA TAPPA
e-workshop – 3/4 giugno 2020

L’ e-workshop sviluppa il tema dei servizi in Sanità, il loro valore e gli strumenti per misurarlo, le soluzioni disponibili e i trend. Tra gli argomenti trattati: servizi digitali nell’ambito della Sanità, esempi di applicazioni, i bisogni e il valore, strumenti per la valutazione, HTA dei servizi, la ricerca in Italia e nel mondo, Prems e Proms e servizi digitali.

Partecipano: direttori delle politiche sanitarie, medici, procuratori e farmacisti ospedalieri, manager e professionisti delle imprese healthcare e digitali, startupper.

REGISTRAZIONE DELLA PRIMA GIORNATA
post-it prima giornata
REGISTRAZIONE DELLA SECONDA GIORNATA
post-it seconda giornata
CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA DELLA PRIMA TAPPA
report della prima tappa

TAPPA INTERMEDIA
webinar – 15 luglio 2020

Webinar di riflessione post e-workshop per rispondere a tutte le domande emerse durante la prima fase.

SECONDA TAPPA
tavoli di lavoro – 22 Ottobre 2020

TAVOLO EMOFILIA
TAVOLO ADERENZA TERAPEUTICA

TERZA TAPPA
Webinar – giovedì 25 febbraio 2021

TRA OGGI E DOMANI: LE IDEE DI UNA COMUNITÀ DI INNOVATORI

Siamo alla fase conclusiva del progetto. Come da obiettivo prestabilito durante le fasi precedenti sono stati affrontati da una comunità di esperti digitali, di erogatori e fruitori di servizi sanitari, i fattori salienti per un uso più accessibile ed ampio degli strumenti digitali.

In quest’ultimo seminario verranno ancora approfonditi alcuni aspetti quali:

  • l’analisi di servizi digitali da utilizzare in specifiche patologie/terapie con la valutazione del loro ‘valore’;
  • la definizione di una metodologia per la misura del valore dell’utilizzo di algoritmi generati da intelligenza artificiale.

L’analisi dei diversi scenari:

  1. quello in cui le aziende healthcare fanno sviluppo e ricerca e offrono servizi a SSN o direttamente ai pazienti
  2. quello in cui è il SSN che sviluppa direttamente o acquista servizi digitali
  3. quello di partnership

RESPONSABILE SCIENTIFICO: Andrea Vannucci

PROGRAMMA

15:00 – Lo scenario in cui opererà la Sanità italiana: quale via per la digitalizzazione
Giovanni Gorgoni Direttore Generale AReSS Puglia

15:20 – Domani mi ammalo: relazioni umane e strumenti digitali
Cristina Cenci Antropologa, DNM – Digital Narrative Medicine

15:40 – Territori ed ospedali mai più da soli: il cambiamento dell’offerta di servizi e i nuovi player digitali
Monica Calamai Direttore Generale AUSL Ferrara

16:00 – Prospettive e impatti dei servizi digitali per i servizi e per i pazienti
Sergio Pillon Componente del Working Group Digital Health della European Public Health Alliance

16:20 – I medici, l’intelligenza artificiale e medicina digitale
Giampaolo Collecchia MMG, Comitato di Etica Clinica Azienda USL Toscana Nord Ovest

16:40 – L’offerta digitale italiana e globale: la ricerca, le soluzioni e i player
Andrea Belardinelli Responsabile di settore Sanità digitale e innovazione, Regione Toscana

17:00 – Spunti per domani dal progetto “Design dei servizi digitali in sanità”
Andrea VannucciResponsabile Scientifico

PROGRAMMA DELLA TERZA GIORNATA

Please wait while flipbook is loading. For more related info, FAQs and issues please refer to DearFlip WordPress Flipbook Plugin Help documentation.

REGISTRAZIONE DELLA TERZA GIORNATA

CON IL CONTRIBUTO NON CONDIZIONANTE DI

SCOPRI DI PIÙ SUL PROGETTO “PRONTI”
MATERIALE INFORMATIVO SUI PLASMADERIVATI
SFOGLIA “PHARMASTAR” – MAGGIO 2020
SCARICA IL MATERIALE INFORMATIVO
SCARICA IL MATERIALE INFORMATIVO